Metapia Deep Water eXplorers
Ti stai collegando Al Forum Md-X Unified Team
Metapia Deep Water eXplorers

Training,Exploring and Fun
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Novembre 2019
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CalendarioCalendario
Ultimi argomenti
» Sono il primo!
la prita di palmi EmptyGio 06 Set 2018, 18:59 Da Fabio

» Presentazione
la prita di palmi EmptyMer 20 Ago 2014, 11:32 Da MichelePisanu

» Scooter subacqueo
la prita di palmi EmptyLun 31 Mar 2014, 19:20 Da ombra

» mi presento
la prita di palmi EmptyDom 13 Ott 2013, 12:09 Da l.roby

» ...ed ora anche il manifold...
la prita di palmi EmptyDom 06 Ott 2013, 17:51 Da eve

» nuovo iscritto
la prita di palmi EmptyDom 22 Set 2013, 13:28 Da Admin

» nuovo iscritto
la prita di palmi EmptyDom 22 Set 2013, 13:28 Da Admin

» Carlo è qui e vi saluta tutti!
la prita di palmi EmptyDom 22 Set 2013, 13:27 Da Admin

» ciao a tutti
la prita di palmi EmptyMar 30 Lug 2013, 22:59 Da Marco V

» Torcia stile DIR
la prita di palmi EmptyLun 17 Giu 2013, 12:36 Da z.luca

Friends Team TDI/SDI

 

 

Md-X UTeam Magazine


Condividi
 

 la prita di palmi

Andare in basso 
AutoreMessaggio
de vitis ugo
Membro Elite Md-X
Membro Elite Md-X
de vitis ugo

Maschio
Numero di messaggi : 714
Età : 55
Data d'iscrizione : 30.11.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyLun 01 Dic 2008, 21:56

Oggi mercoledì 10 settembre, nel terzo giorno del tour calabro, insieme a Giacinto, ormai assiduo compagno d’immersioni, ci troviamo al diving “Le Tonnare” di Palmi, dove il buon Franco, titolare della struttua, ci aspetta per decidere insieme il tuffo da fare. La scelta oggi ricade sulla Prita, posto che abbiamo già visitato due volte nel mese di giugno facendoci due tuffi dei quali un in trimix ed uno, anch’esso profondo con i mono da 18 caricati ad aria, decidiamo di ripeterci in questa seconda tipologia.
Prepariamo tutto sul gommone e salpiamo.
Siamo solo noi due, perciò Franco, visto che ci conosce bene, non si tufferà con noi ma si limiterà a fare il barcaiolo.
Appena in acqua, la lieve corrente non manca l’appuntamento, l’ormai conosciuta parete degradante, ci dà il bentornato e, a pari della più navigata e disponibile delle meretrici, pronta ad essere esplorata in ogni suo pertugio. Con il suo consenso cominciamo a scendere. Le rocce sono un’esplosione di purpuree paramuricee che, con i loro rami “polipati” aperti alla corrente, sembrano dirigere un’orchestra di brune castagnole che con le loro leggiadre movenze, danzano su di una nenia ammaliatrice interrotta dall’innaturale, lento e ciclico rumore dei nostri erogatori.
In questo turbinio di sensazioni atterriamo a circa 60 metri davanti ad una roccia nella quale la natura, nella sua potenza, ha formato una tunnel di circa 5-6 metri, dove naturalmente ci infiliamo. Usciti dall’altro lato, proseguiamo a scendere in questo dominio di paramuricee colonizzate da grappoli di candide claveline, intervallato da innumerevoli rami gialli di gerardia savaglia, per altri quindici metri, dove, per forza di cose, dobbiamo invertire la rotta e cominciare la lenta risalita verso quote meno proibitive.
All’inizio del viaggio di ritorno il mio sguardo, calamitato verso il basso, non scorge la fine di quel giardino sommerso, nel quale solo chi ci è stato può comprenderne la bellezza.
Andando contro la mia volontà, mi costringo a distogliere lo sguardo dal profondo, focalizzando l’impressionante e trasparente muro d’acqua che ci sovrasta e che aspetta di essere lentamente arrampicato.
Al ripido muro segue un pianoro che termina sotto un’altra parete un po’ più brulla e piena di anfratti dove trovano posto qualche murena, frotte di donzelle e un’infinità di piccoli scorfani bitorzoluti, tra i quali smaltiamo la deco accumulata, al termine del quale, sbuchiamo in una baietta dove il buon Franco, ormeggiato il gommone, non esitava a tuffarsi per cercare di sconfiggere la calura settembrina.


Tutto ciò che ho detto, non sarà stao l'effetto della narcosi?
Me lo dico da solo prima che ci pensi qualcuno di voi. la prita di palmi Icon_biggrin la prita di palmi Icon_wink
Torna in alto Andare in basso
gasgas
Membro Permanente Md-X
Membro Permanente Md-X
gasgas

Maschio
Numero di messaggi : 203
Età : 51
Data d'iscrizione : 01.12.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyMar 02 Dic 2008, 14:43

... È vergognoso pensare che immersioni come queste possano essere precluse da amministrazioni locali incapaci di rimuovere da più di un anno una piccola frana che impedisce l'accesso da terra alla Marinella Twisted Evil Twisted Evil
Torna in alto Andare in basso
de vitis ugo
Membro Elite Md-X
Membro Elite Md-X
de vitis ugo

Maschio
Numero di messaggi : 714
Età : 55
Data d'iscrizione : 30.11.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyMer 03 Dic 2008, 10:41

gasgas ha scritto:
... È vergognoso pensare che immersioni come queste possano essere precluse da amministrazioni locali incapaci di rimuovere da più di un anno una piccola frana che impedisce l'accesso da terra alla Marinella Twisted Evil Twisted Evil

Non dirmi che la strada è ancora in quellle barbare condizioni!
Torna in alto Andare in basso
gasgas
Membro Permanente Md-X
Membro Permanente Md-X
gasgas

Maschio
Numero di messaggi : 203
Età : 51
Data d'iscrizione : 01.12.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyMer 03 Dic 2008, 11:06

de vitis ugo ha scritto:
gasgas ha scritto:
... È vergognoso pensare che immersioni come queste possano essere precluse da amministrazioni locali incapaci di rimuovere da più di un anno una piccola frana che impedisce l'accesso da terra alla Marinella Twisted Evil Twisted Evil

Non dirmi che la strada è ancora in quellle barbare condizioni!
Mi sa che dovremo organizzarci con pala e piccone per poter accedere Twisted Evil
Torna in alto Andare in basso
de vitis ugo
Membro Elite Md-X
Membro Elite Md-X
de vitis ugo

Maschio
Numero di messaggi : 714
Età : 55
Data d'iscrizione : 30.11.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyMer 03 Dic 2008, 11:57

la prita di palmi EMkpQoWTuD_Q-QaPJK2X2wG6hDMHblX9la prita di palmi WZF4xkZ94D8p-E6mLZ2L4MfBGNfR8d5z

Quando sono stato a settembre a palmi, insieme a giacinto avevamo deciso di fare l'immersione alla motta e volevamo organizzarla da terra, poi saputo che la strada era interrotta, siamo andati a vedere come fosse la situazione perchè, ci avevano detto che la strada era transitabile sino ad un certo punto.
effettivamente, il tragitto per arrivare al mare, era molto ripido e abbastanza lungo, e pieno di massi franati dalla montagna che sovrasta la starda, così ci siamo dati da fare per cercare una bicicletta, o una qualsiasi cosa dotata di due o quattro ruote dove poter caricare tutta l'attrezzatura per trasportarla sino al mare, allora abbiamo cominciato a guardarci e a chiedere in giro ma non abbiamo trovato niente, persino la proprietaria dell'albergo in cui alloggiavamo, rammaricandosi non è riuscita a procurarci un mezzo del genere e così , siamo stati costretti a rivolgerci al buon franco santoro il quale, sentite le nostre intenzioni ha detto che solo due pazzi come noi potevano pensare di scendere a piedi sino alla marinella con l'attrezzatura appresso.
Alla fine ci ha accompagnato lui facendoci anche da barcaiolo.
per chi non conosce i posti la marinella è una spiaggia appena furi palmi, e la motta è il puno di immersione, tale nome gli venne dato anticamente quando l'unico mezzzo di trasporto era il mulo che, una volta morto, veniva gettato dal dirupo così prese il nome di morto che in gergo del posto si dice motto e poi motta.
Nella prima foto si vede il danno provocato ad una casa dalla frana e nella seconda la spiaggia di sassi della marnella.
Da notare alla destra della second foto, il masso che poggia in bilico su di un muretto deve sotto si vede una veranda adibita a bar ristorante, vi garantisco piena di gente che tranquillamnete consumava il suo pasto.
Torna in alto Andare in basso
gasgas
Membro Permanente Md-X
Membro Permanente Md-X
gasgas

Maschio
Numero di messaggi : 203
Età : 51
Data d'iscrizione : 01.12.08

la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi EmptyMer 03 Dic 2008, 18:05

Ugo con un mio fraterno amico, ora in California, ci recavamo 3 volte alla settimana per fare "acqua" e profondità.
È il posto in cui ho fatto più immersione e con solo il primo grado e scendendo con un solo computer per obbligarci a stare spalla a spalla per avere dati attendibili e poter gestire le emergenze. Era la nostra piscina privata dove l'acqua sempre limpidissima la rassicurante presenza della franata ha svelato progressivamente le sue meraviglie.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




la prita di palmi Empty
MessaggioTitolo: Re: la prita di palmi   la prita di palmi Empty

Torna in alto Andare in basso
 
la prita di palmi
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Metapia Deep Water eXplorers  :: Sezione Immersioni Base :: FORUM - Le Nostre Immersioni-
Vai verso: