Metapia Deep Water eXplorers
Ti stai collegando Al Forum Md-X Unified Team
Metapia Deep Water eXplorers

Training,Exploring and Fun
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Novembre 2019
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
CalendarioCalendario
Ultimi argomenti
» Sono il primo!
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyGio 06 Set 2018, 18:59 Da Fabio

» Presentazione
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMer 20 Ago 2014, 11:32 Da MichelePisanu

» Scooter subacqueo
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyLun 31 Mar 2014, 19:20 Da ombra

» mi presento
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 13 Ott 2013, 12:09 Da l.roby

» ...ed ora anche il manifold...
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 06 Ott 2013, 17:51 Da eve

» nuovo iscritto
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 22 Set 2013, 13:28 Da Admin

» nuovo iscritto
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 22 Set 2013, 13:28 Da Admin

» Carlo è qui e vi saluta tutti!
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 22 Set 2013, 13:27 Da Admin

» ciao a tutti
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMar 30 Lug 2013, 22:59 Da Marco V

» Torcia stile DIR
Anatomia di un flash Subacqueo EmptyLun 17 Giu 2013, 12:36 Da z.luca

Friends Team TDI/SDI

 

 

Md-X UTeam Magazine


Condividi
 

 Anatomia di un flash Subacqueo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Giancarlo Casale
Admin
Admin
Giancarlo Casale

Maschio
Numero di messaggi : 2141
Età : 58
Data d'iscrizione : 02.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMar 09 Dic 2008, 12:04

Nel campo della fotografia subacquea i flash hanno una parte predominante per aver delle foto corrette,,,quali caratteristiche devono avere?,,,(NG,tipi di attacchi,tempi,etc etc)

_________________
Giancarlo Casale

Md-X Team Leader
Torna in alto Andare in basso
oldslyguy
Md-X member
Md-X member
oldslyguy

Maschio
Numero di messaggi : 88
Età : 68
Data d'iscrizione : 04.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMar 09 Dic 2008, 16:18

numero guida alto (in acqua abbiamo una riduzione di 1/3 )
per l'attacco, e' sicuramente preferibile quello diretto, che ci permette di utilizzare l'eventuale TTL...
la velocita' non ha importanza... i flash sono tutti molto veloci (1/1000) ..
Ottima cosa corredare il flash primario con un servoflash per ammorbidire le ombre... in questo caso e parlando di macchine digitali, un flash con attacco diretto ci permettera' nella maggior parte dei casi di eliminare il "pre-flash" e di poter utilizzare i vecchi servo-flash che si trovano in commercio al prezzo delle patate
Torna in alto Andare in basso
http://www.vejacrica.com
vidi vici
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 16
Età : 56
Data d'iscrizione : 05.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMer 17 Dic 2008, 14:07

Vi posto uno stralcio di un mio articolo che riguarda i flash. Senza volermi addentrare in maniera approfondita nell'argomento.


I FLASH
Diciamo subito che costruttivamente, a parte la tenuta stagna, non vi sono differenze sostanziali tra un flash terrestre ed uno subacqueo tant’è che molti flash terrestri inseriti in apposite custodie vengono utilizzati egregiamente anche sott’acqua.
Un flash è formato da un circuito elettronico in cui sono inseriti degli accumulatori ad alta potenza che al momento dell’emissione del lampo scaricano la loro potenza all’interno di apposite lampade allo Xenon. Queste sono costruite per produrre un lampo di forte intensità in un tempo brevissimo. Possono essere a forma di ferro di cavallo o rettangolari ed, in quest’ultimo caso, esserne presenti tre disposte a triangolo in modo da “allargare” il fascio di copertura oppure una sola lampada.
La potenza di un flash può essere espressa in W/s (Watt/secondo) o attraverso il Numero Guida (NG). Questo indica la potenza del flash e quindi la misura in cui la sua attivazione illuminerà un soggetto a una certa distanza ed ad una data sensibilità; normalmente questo valore è riferito ad una sensibilità di 100 ISO/ASA. I flash, come qualunque altra sorgente luminosa, soggiacciono alla legge dell’inverso del quadrato: al raddoppiare della distanza soggetto/flash la quantità di luce che raggiunge il soggetto si riduce di ¼ il che si traduce in una maggiore apertura di diaframma (+1 stop).
Questo ci indica che la portata di un flash non è infinita sia che lo si usi in Manuale che in TTL o altro automatismo.

Numero Guida e Numero Guida Subacqueo
Con queste sigle indichiamo il Numero Guida (NG) ed il Numero Guida Subacqueo (NGS). Nelle specifiche tecniche dei flash, anche quelli subacquei, viene sempre indicato, come valore di copertura lineare, il Numero Guida terrestre riferito ad una sensibilità di 100ISO/ASA. Quindi ne consegue che un flash con NG terrestre di 22 a 100ISO/ASA riporterà un valore, nel caso di utilizzo subacqueo, che chiameremo NGS pari a circa 7 ossia al NG/3.
Volendo ottenere un valore maggiormente accurato ci basterà dividere il valore del Numero Guida Subacqueo (NGS=7) per l’indice di rifrazione dell’acqua che è 1.69 ed avremo quello che chiameremo NGc ossia il Numero Guida corretto NGc=4,14. Quest’ultimo valore è quello che dovremo tenere in considerazione ogni qualvolta la distanza che intercorre tra il soggetto ed il flash è superiore ad 1 metro.
Da ciò ne consegue che per conoscere la “portata” utile di copertura lineare del flash ci basterà applicare una semplice formuletta d=NGS/ƒ dove d è la distanza dal soggetto, NGS è il Numero Guida Subacqueo conosciuto per una sensibilità di 100 ISO/ASA ed ƒ è il diaframma che vogliamo impostare sulla fotocamera; nel nostro caso avremo d=7/5.6 => d=1,25 metri. Con lo stesso metodo otterremo la distanza massima di copertura lineare con ƒ8=0.87 metri e ƒ11=0,63 metri e ƒ16=0,43 metri. Questo calcolo ci permette, quindi, di conoscere la reale efficienza, intesa come distanza lineare di copertura, di un flash anche quando lo utilizziamo in modalità TTL.
Torna in alto Andare in basso
RaW
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 20
Età : 79
Data d'iscrizione : 11.01.09

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyDom 11 Gen 2009, 22:50

oldslyguy ha scritto:
che ci permette di utilizzare l'eventuale TTL...
ho scoperto che i flash della INON con ottima parte delle fotocamere in commercio possono "leggere" il TTL dal preflash e quindi comportarsi come se avessero il contatto elettrico anche solo usando la fibra ottica.

oldslyguy ha scritto:
i vecchi servo-flash che si trovano in commercio al prezzo delle patate
puoi darmi maggiori informazioni sui servo-flash in questione e su come scafandrarli?

ciao e grazie!!!
Torna in alto Andare in basso
oldslyguy
Md-X member
Md-X member
oldslyguy

Maschio
Numero di messaggi : 88
Età : 68
Data d'iscrizione : 04.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyLun 12 Gen 2009, 14:20

RaW ha scritto:
oldslyguy ha scritto:
che ci permette di utilizzare l'eventuale TTL...
ho scoperto che i flash della INON con ottima parte delle fotocamere in commercio possono "leggere" il TTL dal preflash e quindi comportarsi come se avessero il contatto elettrico anche solo usando la fibra ottica.
oldslyguy ha scritto:
i vecchi servo-flash che si trovano in commercio al prezzo delle patate
puoi darmi maggiori informazioni sui servo-flash in questione e su come scafandrarli?
ciao e grazie!!!

i servoflash Morris li trovi gia' scafandrati....
numero guida 22 in aria, 4 batterie AA, angolo di illuminazione 55gradi
autonomia 120 flash (con le normali batteire alcaline), massima profondita' 50 metri.
Li puoi trovare da FotoLeone a Torino......
Torna in alto Andare in basso
http://www.vejacrica.com
RaW
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 20
Età : 79
Data d'iscrizione : 11.01.09

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyLun 12 Gen 2009, 16:22

fai conto che sono proprio incompetente e non so dove cercare online,
hai mica il link a un negozio per vederli e farmi un'idea di cosa sono e quanto costano?
grazie!
Torna in alto Andare in basso
oldslyguy
Md-X member
Md-X member
oldslyguy

Maschio
Numero di messaggi : 88
Età : 68
Data d'iscrizione : 04.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyLun 12 Gen 2009, 23:00

RaW ha scritto:
fai conto che sono proprio incompetente e non so dove cercare online,
hai mica il link a un negozio per vederli e farmi un'idea di cosa sono e quanto costano?
grazie!

allora... ecco la foto di quello che ho io... e intanto ti do' alcune altre info... questo servoflash e' molto sensibile, e scatta non appena "vede" un altro lampo... quindi, con le digitali che emettono il prelampo, scattera' in anticipo. Tu parli dell' Inon... ma anche tutti gli altri flash per digitali sono tarati per riconoscere il prelampo quindi:
1- se riesci a far scattare il tuo flash esterno con una fibra_ottica senza far vedere alcun pre-lampo a questo servoflash, sei a cavallo
2- in caso contrario, il servolampo scattera' in anticipo.
Questo Morris era in uso ai tempi delle Nikonos, e funziona perfettamente... io attualmente li uso come servolampo in riprese esterne (matrimoni/studio) dove faccio scattare un flash senza prelampo con il contatto caldo della macchina ...
Per il negozio di FotoLeone ecco il link:
http://www.fotoleonesub.com/

in catalogo non lo troverai... ma se ti interessa, puoi sentire per telefono e farti fare un prezzo...

ecco la foto:Anatomia di un flash Subacqueo Morris
Torna in alto Andare in basso
http://www.vejacrica.com
RaW
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 20
Età : 79
Data d'iscrizione : 11.01.09

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMar 13 Gen 2009, 21:55

grandissimo!
grazie 1000 per la foto e il link, domani avranno una chiamata!

siccome temo di non essermi spiegato riprovo:
a differenza degli altri che hanno il circuito di cancellazione del prelampo delle compatte digitali
l'inon che io sappia è l'unico che "legge" dal pre-lampo l'intensità di luce opportuna da erogare per non bruciare o sotto-esporre lo scatto.
si chiama se non sbaglio optical slave ttl e maggiori info si possono trovare qui:
http://wetpixel.com/i.php/full/slave-ttl-for-digicams1/

se tutti i flash esterni hanno questa funzione non lo so...

ciao e grazie ancora per la dritta!
Torna in alto Andare in basso
oldslyguy
Md-X member
Md-X member
oldslyguy

Maschio
Numero di messaggi : 88
Età : 68
Data d'iscrizione : 04.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMer 14 Gen 2009, 00:38

RaW ha scritto:
grandissimo!
l'inon che io sappia è l'unico che "legge" dal pre-lampo l'intensità di luce opportuna da erogare per non bruciare o sotto-esporre lo si chiama se non sbaglio optical slave ttl e maggiori info si possono trovare qui:
http://wetpixel.com/i.php/full/slave-ttl-for-digicams1/
se tutti i flash esterni hanno questa funzione non lo so...
ciao e grazie ancora per la dritta!

io parlavo della funzione dei flash (digitali) esterni di poter ignorare il prelampo della macchina....
Nell'esempio che c'e' sul sito (ho guardato solo le foto in quanto di inglese ci capisco ben poco) vedo che hanno oscurato il flash interno che viene usato solo per far partire l'Inon con la fibra, e in questo caso dovrebbe funzionare egregiamente, pero' non ho capito come possa lavorare in ttl in questa configurazione... comunque a parte questo, se si riesce ad oscurare il prelampo e lavorare solo con l'Inon e il Morris, anche in manuale non ci sarebbero problemi, anzi con un po' di prove risciresti comunque a trovare l'esposizione standard ottimale .
Torna in alto Andare in basso
http://www.vejacrica.com
RaW
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 20
Età : 79
Data d'iscrizione : 11.01.09

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyMer 14 Gen 2009, 22:10

oldslyguy ha scritto:
RaW ha scritto:
grandissimo!
l'inon che io sappia è l'unico che "legge" dal pre-lampo l'intensità di luce opportuna da erogare per non bruciare o sotto-esporre lo si chiama se non sbaglio optical slave ttl e maggiori info si possono trovare qui:
http://wetpixel.com/i.php/full/slave-ttl-for-digicams1/
se tutti i flash esterni hanno questa funzione non lo so...
ciao e grazie ancora per la dritta!

io parlavo della funzione dei flash (digitali) esterni di poter ignorare il prelampo della macchina....
Nell'esempio che c'e' sul sito (ho guardato solo le foto in quanto di inglese ci capisco ben poco) vedo che hanno oscurato il flash interno che viene usato solo per far partire l'Inon con la fibra, e in questo caso dovrebbe funzionare egregiamente, pero' non ho capito come possa lavorare in ttl in questa configurazione... comunque a parte questo, se si riesce ad oscurare il prelampo e lavorare solo con l'Inon e il Morris, anche in manuale non ci sarebbero problemi, anzi con un po' di prove risciresti comunque a trovare l'esposizione standard ottimale .

ah, guarda... come funzioni è un mistero anche per me...
in pratica da quello che ho capito il prelampo è costituito da una raffica di lampi piccoli e veloci.
la sequenza di lampi e "bui" un po' come se fosse un codice morse fanno capire al flash esterno con quale potenza illuminare il soggetto.
lo scafandro della digitale è chiaramente oscurato per non creare l'effetto nevicata.
INON ha inventato un'altra tecnologia che detta in parole povere consente, coprendo il flash della digitale con un filtro che scherma la luce visibile e fa passare l'infrarosso (in pratica un pezzo di diapositiva non esposta ma sviluppata), di coprire il flash ed evitare che la luce visibile si diffonda, evitando di mettere nastro adesivo nero che non è ideale soprattutto con gli scafandri trasparenti.

ora una domanda...
il servoflash morris che hai tu ha un regolatore di potenza a tergo da manovrare per regolare l'intensità del lampo, ho capito bene?

ciao e grazie per le info che condividi!
Torna in alto Andare in basso
vidi vici
Aspirante Membro Md-X
Aspirante Membro Md-X


Maschio
Numero di messaggi : 16
Età : 56
Data d'iscrizione : 05.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyVen 16 Gen 2009, 22:02

Proviamo a spiegare come funziona questo flash della INON.
Il suo funzionamento si basa essenzialmente su una cellula presente all'interno del flash, questa agisce in relazione al valore di diaframma che viene impostato sia sulla fotocamera sia sul flash. Impostando tali valori la cellula, in funzione del NG, avrà un range di funzionamento all'interno di una distanza minima e massima del flash dal soggetto. Una volta che parte il lampo, a prescindere se con la funzione pre-lampo attiva o disattiva, questo sensore "leggerà" la quantità di luce riflessa dal soggetto interrompendo l'emissione del lampo in rapporto al diaframma impostato.


Questo documento PDF, anche se in Inglese, è molto chiaro sul principio di funzionamento di questo flash Inon D2000


A disposizione per ogni ulteriore delucidazione.
Torna in alto Andare in basso
oldslyguy
Md-X member
Md-X member
oldslyguy

Maschio
Numero di messaggi : 88
Età : 68
Data d'iscrizione : 04.12.08

Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo EmptyVen 16 Gen 2009, 23:00

RaW ha scritto:

ora una domanda...
il servoflash morris che hai tu ha un regolatore di potenza a tergo da manovrare per regolare l'intensità del lampo, ho capito bene?
ciao e grazie per le info che condividi!


no... e' a potenza fissa, quindi spara sempre al massimo Basketball
Torna in alto Andare in basso
http://www.vejacrica.com
Contenuto sponsorizzato




Anatomia di un flash Subacqueo Empty
MessaggioTitolo: Re: Anatomia di un flash Subacqueo   Anatomia di un flash Subacqueo Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Anatomia di un flash Subacqueo
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Metapia Deep Water eXplorers  :: Sezione Immersioni Base :: FORUM - Fotografia subacquea ,Videosub & Concorsi-
Vai verso: